Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Bolsena, Viterbo e la macchina di Santa Rosa

APERTE LE ISCRIZIONI
.€ 85
Nome completo*
Indirizzo email*
Testo*
* Accetto i termini e la Privacy Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

1970

Perché prenotare da Elisir Travel?

  • Prezzo Garantito
  • Assistenza Clienti
  • Viaggi Unici

CHIAMA ORA

Per informazioni, richieste e prenotazioni, puoi chiamarci direttamente a questo numero:

+39 086227703

info@elisirtravel.com

  • 1 giorno
  • 3 Settembre 2024
  • Partenza da L'Aquila

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE EURO 85,00

 

Scarica il PDF del viaggio

Luogo di Partenza

partenza dal piazzale antistante il cento commerciale Meridiana 

08.30

Orario di Partenza

ritrovo dei partecipanti alle ore 08.30

La quota comprende

– Viaggio in pullman G/T A/R e per escursioni della ditta Chiarelli Viaggi sas;
– Guida per la visita del centro storico di Viterbo;
– Pranzo al ristorante con menù a base di carne;
– Bevande incluse;
– Organizzazione tecnica Elisir Travel Service srl;
– Pedaggi, parcheggi, e tutto quanto di competenza del trasportatore;
– N. 2 autisti per l’intera giornata;
– Assicurazione trasporto bus con massimale di RC pari a 50 milioni di euro;
– Iva.

 

La quota NON comprende

Mance, ingressi in genere e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “LA QUOTA COMPRENDE”.

N.B.: La Valkiria by Elisir Travel Service si riserva il diritto di apportare eventuali modifiche al programma qualora lo ritenga tecnicamente necessario. Tali modifiche non cambierebbero sostanzialmente il programma stesso.

Foto
Itinerario

1° GIORNO03/09/2024

Partenza dal piazzale antistante il centro commerciale Meridiana dell’Aquila alle ore 08.30. Viaggio in autostrada con soste lungo il percorso e arrivo a Bolsena, piccolo centro medievale sul lago omonimo. Visita della cittadina e pranzo al ristorante. Nel primo pomeriggio partenza per Viterbo, cittadina sopra un piano ondulato ai piedi dei Monti Cimini, lungo la Via Cassia; caratteristica per l’aspetto medioevale, per i monumenti e le belle fontane che ornano le sue piazze. Il nucleo storico, di forma triangolare, è tuttora racchiuso entro una cinta di mura turrite, aperta da 7 porte. Di notevole interesse: Piazza S. Lorenzo; la Cattedrale; il Palazzo Papale; la via S. Pellegrino, via principale del quartiere medioevale, il rione più pittoresco della città, perfetto esempio di contrada duecentesca; la Fontana Grande. Incontro con la guida e visita del centro storico. Dopo la visita tempo a disposizione dei partecipanti per la cena libera e per assistere alla storica corsa della “macchina di Santa Rosa”, un baldacchino trionfale, che innalza al di sopra dei tetti di Viterbo la statua di Santa Rosa, patrona della città. Essa assume oggi la forma di una torre illuminata da fiaccole e luci elettriche, realizzata in metalli leggeri e in materiali moderni quali la vetroresina (che hanno sostituito da diversi anni il ferro, il legno e la cartapesta). E’ alta circa 30 metri, pesante cinquantuno quintali (5100 kg), e sempre culmina con la statua della Santa. La sera del 3 settembre di ogni anno, a Viterbo, la macchina viene sollevata e portata in processione a spalle da un centinaio di uomini detti “Facchini di Santa Rosa”. Il trasporto, scandito dal grido di devoto entusiasmo “Viva Santa Rosa”, rievoca simbolicamente la traslazione della salma di Santa Rosa, avvenuta a Viterbo nel 1258 per disposizione di Papa Alessandro IV, dalla Chiesa di Santa Maria in Poggio (detta della Crocetta) alla chiesa di Santa Maria delle Rose (oggi Santuario di Santa Rosa). La festa rientra nella Rete delle grandi macchine a spalla italiane e dal 2013 inserita nel Patrimonio orale e immateriale dell’umanità dell’UNESCO. La Macchina di Santa Rosa parte da Piazza S. Sisto (appena dentro le mura entrando da Porta Romana) alle ore 21.00. Il percorso, di circa due chilometri, prevede 5 soste intermedie. La prima viene fatta a Piazza Fontana Grande. La seconda sosta invece avviene in piazza del Plebiscito davanti al Palazzo Comunale e alla Prefettura. Prima di porla su appositi sostegni i facchini fanno compiere alla Macchina di Santa Rosa un giro su se stessa in segno di riverenza verso la Santa e di saluto agli ospiti che assistono al trasporto. Da qualche anno a questa parte la cosiddetta “girata” che si compie a Piazza del Plebiscito viene dedicata a qualche personalità cara alla storia del trasporto e comunque decisa dal sodalizio dei facchini di Santa Rosa. La terza sosta si svolge a Piazza delle Erbe a circa metà percorso. La quarta sosta è prevista in prossimità della Chiesa del Suffragio prima di affrontare la parte più angusta e stretta di Corso Italia. La quinta ed ultima sosta viene fatta a Piazza Verdi. Partendo da Piazza Verdi, si affronterà l’ultimo strappo, in forte salita, che i Facchini compiono di corsa con l’ausilio di altri facchini che tirano la Macchina con delle corde. E’ questo il momento più emozionante del percorso per il dislivello della via che giunge al Santuario di Santa Rosa. La Macchina viene poi definitivamente poggiata sui cavalletti nella piazza antistante il santuario e lì rimane alcuni giorni. Alle ore 23.30 circa, ritrovo dei partecipanti e partenza per il rientro in sede previsto per le 2.00 circa del mattino (giorno 04/09).

Proceed Booking